Juventus-Roma 1-0: decide Mandzukic, bianconeri campioni d’inverno



TORINO – La Juve dei record non conosce soste: batte anche la Roma, colleziona il 16° successo in 17 giornate e si laurea campione d’inverno con due giornate d’anticipo lasciando a 8 punti di distacco il Napoli. I giallorossi hanno provato fino in fondo a sfatare la maledizione Stadium (9° ko in altrettante apparizioni) ma la loro generosità non è bastata a riscrivere il finale di un copione già scritto. La vittoria della Juve non fa, comunque, una grinza. Per 70′ i bianconeri hanno dominato: e solo un grande Olsen ha impedito loro di chiudere anzitempo la contesa. Poi nel finale sono un po’ calati e hanno leggermente rischiato contro una squadra che, malgrado la perdurante crisi, ha tirato fuori, se non altro, quell’orgoglio richiesto in settimana dal presidente Pallotta.

DI FRANCESCO CON IL 3-5-2 – Allegri ha cambiato solo due pedine nella squadra vittoriosa nel derby restituendo una maglia a Szczesny e a Bentancur, preferiti a Perin e a Emre Can. Di Francesco ha risposto proponendo, a sorpresa, il 3-5-2 con Kolarov terzo centrale, Santon e Florenzi sugli esterni, Zaniolo intermedio sinistro e Under seconda punta accanto a Schick.

OLSEN PARATUTTO – La Juve è partita fortissimo mettendo subito alle corde i rivali: Manolas sulla linea ha anticipato Ronaldo su un cross di Mandzukic poi è toccato a Olsen vestire i panni di ‘Batman’ per evitare l’1-0 su due conclusioni di Alex Sandro (clamorosa la prima a tu per tu col portiere svedese) e su un destro in diagonale di Ronaldo.

MANDZUKIC SEGNA L’1-0 – La Roma, insidiosa solo con un sinistro in girata di Schick, è capitolata quasi inevitabilmente al 37′: una palla, rubata in pressing da Bentancur a Zaniolo, è arrivata sui piedi di De Sciglio che con un cross pennellato sul secondo palo ha trovato Mandzukic, bravo a svettare più in alto di Santon e a schiacciare in rete. La Roma ha abbozzato una reazione ma non è andata oltre un colpo di testa di Nzonzi, bloccato con sicurezza in tuffo da Szczesny.

OLSEN NEGA IL RADDOPPIO A RONALDO – Di Francesco ha tentato di dare una scossa ai suoi tornando al 4-2-3-1 con l’ingresso di Kluivert al posto di Florenzi e la Roma, pur non creando occasioni, è sembrata maggiormente a proprio agio su uno spartito meglio conosciuto. La Juve ha perso il comando delle operazioni ma ha continuato a rendersi pericolosa: c’è voluto di nuovo un Olsen in serata di grazia per impedire per due volte a Ronaldo di raddoppiare. Il portierone svedese prima è volato sulla destra per respingere un colpo di testa e poi ha respinto d’istinto un sinistro ravvicinato di CR7 sull’angolo susseguente.

DUE GOL ANNULLATI ALLA JUVE – Perso per perso Di Francesco ha gettato nella mischia Perotti e poi Dzeko e la Roma, d’incanto ha trovato sicurezza. Ha iniziato a spingere con maggior continuità e al 90′ ha anche sfiorato l’1-1 con un colpo di testa di Cristante che Szczesny è andato a bloccare sotto l’incrocio. La Juve ha stretto i denti e, in pieno recupero (91′), ha anche segnato di rimessa quel 2-0 annullatole in precedenza (70′) per una lieve spinta di Bonucci a Olsen nel tentativo di togliere la palla dalla testa di Chiellini sugli sviluppi di un altro corner: il raddoppio stavolta lo ha segnato il subentrato Douglas Costa su assist di Ronaldo ma Massa, su segnalazione del Var, ha annullato per un evidente fallo di Matuidi su Zaniolo. La sostanza comunque non cambia: con questa Juve competere è praticamente impossibile. La sconfitta di misura può solo servire alla Roma per ritrovare quel pizzico di fiducia necessaria per rientrare in corsa per il 4° posto.

JUVENTUS-ROMA 1-0 (1-0)
Juventus (4-3-1-2): Szczesny, De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Bentancur, Pjanic (26′ st Emre Can), Matuidi, Dybala (35′ st Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo. (21 Pinsoglio, 22 Perin, 4 Benatia, 6 Khedira, 18 Kean, 24 Rugani, 33 Bernardeschi, 37 Spinazzola). All.: Allegri.
Roma (3-5-2): Olsen, Manolas, Fazio, Kolarov, Santon, Cristante, Nzonzi (34′ st Dzeko), Zaniolo, Florenzi (1′ st Kluivert), Under (26′ st Perotti), Schick. (63 Fuzato, 83 Mirante, 2 Karsdorp, 3 Pellegrini, 5 Juan Jesus, 15 Marcano, 27 Pastore). All.: Di Francesco.
Arbitro: Massa di Imperia.
Reti: nel pt 35′ Mandzukic.
Angoli: 13-2 per la Juventus.
Recupero: 0′ e 3′.
Ammoniti: Nzonzi, Schick, Zaniolo per gioco scorretto.
Var: 1.
Spettatori: 40.069 (presenti: 12.557. Abbonati: 26.511. Ospiti: 1.001), per un incasso di 2.988.455,00 di euro.


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi