Kidman, io figlia di Fellini e Kubrick – Cinema


(ANSA) – TAORMINA 1 LUG – “Da ragazza andavo a vedere Kubrick
e Fellini. A volte non capivo molto dei loro film, ero troppo
giovane. Ero toccata dalle loro opere più al livello viscerale
che intellettuale. Amo comunque i registi ossessivi che ti
spingono sempre più avanti dove non eri mai arrivata prima”.
   
Così Nicole Kidman alla masterclass tenuta al festival di
Taormina, dove ha ricevuto il premio Arte Award al Teatro
Antico. Molto bella, quanto algida, in un vestito floreale,
l’attrice, 52 anni, con alle spalle un Oscar, quattro Golden
Globe e due Emmy, si intrattiene su Italia, cinema (anche in
qualità di produttrice) e riscatto femminile. Sul fronte della
parità di diritti tra uomo e donna al cinema, i numeri “sono
chiari e spaventosi – sottolinea -. C’è solo circa il vento per
cento di realtà femminile nel settore. Così a un certo punto io
e la Streep, in un incontro a Cannes, ci siamo dette: le donne
devono chiamare a lavorare le donne. Una scelta che io faccio
sistematicamente in qualità di produttrice”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi