La Notte della Taranta punta all’Unesco – Musica


(ANSA) – ROMA, 9 LUG – La Notte della Taranta festeggia 22
anni di musica, spettacoli e cultura. Una manifestazione
(quest’anno in programma dal 3 al 24 agosto in una ventina di
località del Salento) che cresce di edizione in edizione:
quest’anno sono attesi 350 mila visitatori per 100 ore di live
show, con 400 musicisti coinvolti, 53 concerti in cartellone e
14 regioni italiane rappresentate. La musica e la danza
tradizionale a farla da padrone, ma soprattutto a tirare le fila
di un progetto che punta a valorizzare cultura popolare e
patrimonio artistico. Il via il 3 agosto da Corigliano
d’Otranto. Poi Galatone, Nardò, Sogliano Cavour, Ugento, Acaya,
Cursi, Calimera, Zollino, Cutrofiano, Alessano, Lecce,
Torrepaduli, Carpignano Salentino, Galatina, Castrignano de
Greci, Soleto, Martignano, Sternatia, Martano. Infine il
concertone di chiusura a Melpignano il 24 agosto. E nel cassetto
il sogno di diventare Patrimonio immateriale dell’Unesco: il
Mibac è pronto ad avviare l’iter per il riconoscimento della
Taranta e della Pizzica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi