La realtà aumentata su Google Maps: così sarà più facile trovare la strada


NON più solo la voce o un pallino azzurro che procede su una mappa, per quanto 3D: Google Maps ci farà vedere il mondo com’è, mentre cerchiamo la strada da percorrere. Se già Street View ci fa mostra il contesto, presto la realtà aumentata sarà integrata nell’app che usiamo abitualmente sia come navigatore che per consultare le mappe. La novità, già annunciata tra le righe lo scorso maggio durante la conferenza degli sviluppatori di Mountain View, Google I/O, trova confermata nella prova sul campo pubblicata dal Wall Street Journal.

•La prova su strada: l’AR ti guida
Il reporter tecnologico David Pierce ci guida per le strade di San Francisco in cerca di una direzione, ma non nel modo tradizionale che conosciamo: basta un tap (un rapido tocco dello schermo) e attiva la funzione mentre cammina, ed ecco che sul display visualizza l’ambiente circostante con una grafica che lo guida fino al punto indicato come destinazione. Nella lunetta inferiore, continua però a vedere la mappa con il tragitto da percorrere. Con un avviso in primo piano: “metti giù il tuo smartphone mentre stai guardando dove camminare”, così il dispositivo lo avverte per evitare di correre inutili rischi.

•Occhio alle strisce pedonali
Anche la segnaletica è “aumentata”. Al percorso tracciato con i pallini, si aggiungono quindi indicazioni più importanti sullo schermo, come le frecce multiple che compaiono in primo piano per mostrare la giusta direzione. In sostanza l’app sfrutterà i dati di Street View che, associati alla capacità della fotocamera, permetteranno di avere indicazioni al dettaglio da visualizzare in tempo reale, come gli attraversamenti pedonali.

in riproduzione….

L’AR ha avuto un primo boom due anni fa con i giocatori di Pokémon Go, per vedere poi nuovi sviluppi con Apple, che ha portato la realtà aumentata sull’iPhone con cui scambiare animoji in chat, giocare o studiare approfondimenti.






http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi