La telefonata di Simon al 118: ‘Aiutatemi ho le gambe rotte’ – Cronaca


Le ricerche del turista francese Simon Gautier, disperso da nove giorni nelle zone collinari del Golfo di Policastro, sono scattate in seguito alla telefonata che egli stesso ha effettuato al ‘118’ la mattina di venerdì 9 agosto, intorno alle nove. Ecco la trascrizione.
    Operatore 118: “Pronto 118 della Basilicata, con chi parlo e da dove ci chiama”. Simon: “Non so, mi potete aiutare. Sono caduto, ho due gambe rotte”.
    118: “Da quale città chiamate?”.
    Simon: “Non so dove mi trovo, mi potete localizzare”.
    118: “Non vi possiamo localizzare, siete in casa, per strada, da solo?”.
    Simon: “In realtà sono in campeggio, o meglio sto camminando da solo”.
    118: “Da dove è partito, lei come si chiama?”.
    Simon: “Sono Simon Gautier, sono francese”.
    118: “Lei è caduto in una scarpata o in pianura?”.
    Simon: “No, in scarpata, mi potete aiutare?”.
    118: “Mi sa dire la zona, Basilicata o in Campania”.
    Simon: “Sono partito questa mattina da Policastro verso Napoli”.
    118: “Quindi da Policastro verso Napoli, ma su che strada?”.
    Simon: “All’inizio c’era un sentiero poi l’ho perso”.
    118: “Ora provo con i carabinieri a localizzare il cellulare.
    Tenga libero il suo cellulare. Va bene”.
    Simon: “Si,si”.
    Si conclude così la conversazione tra l’operatore del 118 e Simon. Da quel momento non c’è stato più alcun contatto con il turista francese fino ad oggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi