Le giostre, un giro di nostalgia e futur – Arte


(ANSA) – ROVIGO, 31 MAR – Guardare una giostra è varcare la
linea del tempo, specchiarsi nei bambini che in quel continuo
girare in tondo sognano di domare cavalli, leoni e draghi, o di
guidare auto da corsa, treni e aerei in un vortice magico fatto
di velocità, luci colorate, musica. Momenti che le macchine del
divertimento fanno riemergere dai ricordi sospesi dell’
infanzia. Vertigine del movimento e nostalgia. È un invito a
farsi prendere dalle emozioni la mostra “Giostre! Storie,
immagini, giochi”, che Palazzo Roverella a Rovigo ospita fino al
30 giugno. Il viaggio, curato da Roberta Valtorta, mette
insieme dipinti di grandi artisti e immagini dei maestri della
fotografia, pezzi di giostre d’epoca, modellini, giocattoli
ispirati alle attrazioni del luna park.
   
L’idea di un appuntamento del genere proprio a Rovigo non è
casuale. A Bergantino, un comune poco distante di nemmeno
tremila persone, c’è il Museo storico della giostra e dello
Spettacolo popolare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi