Libertadores, River-Boca: si va verso l’annullamento del match


BUENOS AIRES – Sale la tensione a pochi minuti dal fischio d’inizio della finale di ritorno della Copa Libertadores. Il pullman che portava allo stadio Monumental il Boca Juniors è stato preso d’assalto da alcuni teppisti che hanno rotto tre finestrini del mezzo tirando pietre verso i giocatori.

La Polizia di Buenos Aires, per disperdere i facinorosi, ha utilizzato del gas urticante che ha finito per colpire anche alcuni giocatori del Boca e i membri dello staff, arrivati allo stadio con problemi di respirazione e in preda ai conati di vomito. Stando al Clarin, i sei giocatori del Boca che avrebbero vomitato nello spogliatoio sarebbero Tevez, Gago, Benedetto, Buffarini, Almendra e Nandez, più Perez che è stato portato via con un taglio sul braccio e le schegge di vetro nell’occhio. “I giocatori sono tutti feriti”, ha dichiarato Christian Gribaudo, segretario generale del Boca. “In queste condizioni, non è possibile giocare”, ha aggiunto.

Sempre secondo quanto riferiscono i media locali, il conducente del pullman del Boca Juniors avrebbe riportato alcune ferite dopo la rottura del parabrezza dovuta al lancio di pietre. I medici presenti allo stadio sono subito intervenuti per prestare soccorso nello spogliatoio del Boca. Ma gli incidenti prima del match si sono verificati anche ai tornelli, dove un gruppo di ultras del River privi di biglietto ha tentato di forzare le barriere scontrandosi con le forze dell’ordine.

 

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica




http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi