Liga, il Real Madrid ci ricasca: l’Eibar stende le merengues 3-0


MADRID – Nuovo tonfo e nuovo passo indietro per il Real Madrid. Dopo due vittorie consecutive che avevano fatto pensare a una naturale rinascita, le merengues franano clamorosamente nei Paesi Baschi, uscendo con un pesantissimo 3-0 dal campo dell’Eibar nel primo anticipo della tredicesima giornata della Liga. E’ il primo ko per il Real sotto la gestione Solari.

APRE ESCALANTE – Si capisce subito che sarà una giornata difficile per il Madrid: la prima palla gol porta la firma, dopo tre minuti, di Kike che spaventa Courtois colpendo il palo. Il Real si scuote e gioca dieci minuti di buon livello, andando a segno con Bale ma in fuorigioco, successivamente è Benzema ad avere una grande occasione, ma il suo tiro viene respinto da un difensore a portiere battuto. Difesa dei Blancos però troppo alta, che viene facilmente infilata dalle ripartenze dell’Eibar. Su una di queste, al 16′ Escalante riprende una respinta corta di Courtois e insacca. La reazione del Real Madrid è ancora sulle spalle di Bale che va vicino al gol su punizione.

NELLA RIPRESA L’EIBAR DILAGA – Nella ripresa, dopo soli 7′, la squadra guidata da José Luis Mendilibar dà la spallata decisiva al match e trova il raddoppio di Enrich, servito da Cucurella; Kike al 12′, su passaggio di Enrich, firma il tris. Il Real non c’è più e da quel momento è più l’Eibar ad andare vicino al poker con Courtois che salva per almeno due volte su Orellana che Charles. Sul terreno dello stadio Municipal Ipurua, Solari ha lasciato inizialmente fuori Isco, gettando nella mischia fin da subito Asensio, e inserendo il fantasista solo al 18′ st, ma al posto di Luka Modric. Un pessimo avvicinamento per il Real Madrid campione d’Europa e del mondo alla sfida di martedì contro la Roma all’Olimpico, valida per la Champions League.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi