Lovren attacca ancora Ramos: “Gli ho dato un bel colpo, parla ora amico”


ROMA – Dalla finale di Champions League giocata a Kiev alla Nations League. Dejan Lovren, difensore del Liverpool e della nazionale croata, se l’era legata al dito e non vedeva l’ora di dar libero sfogo alle proprie frustrazioni contro il suo ‘peggior nemico’, Sergio Ramos. Dopo la vittoria di ieri per 3-2 della Croazia sulla Spagna arrivata al 93′ per mano di Jevdaj, Lovren si è lasciato andare in una diretta Twitter prendendo in giro gli spagnoli e sbeffeggiando il capitano del Real Madrid. “3-2! Siete un branco di codardi! Gli ho dato un bel colpo, parla adesso amico!”, ha poi sottolineato sarcastico prima di indicare lo stemma croato, “l’unico degno”.

VECCHI RANCORI – Sul web i tifosi si sono spaccati tra gli haters di Sergio Ramos e coloro che consigliavano a Lovren di godersi la vittoria senza troppe pagliacciate. Ma per capire la reazione del difensore del Liverpool bisogna riavvolgere il nastro di qualche mese, alla finale di Champions League di Kiev tra i Reds e il Real Madrid, quando Ramos aveva prima mandato negli spogliatoi anzitempo la stella egiziana Salah con un’entrataccia al limite del rosso, poi aveva colpito con una gomitata in un’azione di gioco il portiere degli inglesi Karius.

I due hanno poi continuato a battibeccare sui social in questi mesi, l’ultimo diverbio qualche settimana fa quando Lovren aveva sottolineato gli errori del centrale del Real Madrid ribadendo il concetto che nessuno si permette di criticarlo, perchè gioca in uno dei club più potenti del pianeta. Secca la replica di Ramos che aveva dichiarato come in giro ci fosse “tanta gente frustrata”. Di sicuro questa telenovela non finirà qui.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi