Luna Park, Non ci confinate in periferia – Teatro


(ANSA) – ROMA, 23 MAG – “Non confinate i luna park in
periferia”. E’ la richiesta dei rappresentanti di categoria
dello spettacolo viaggiante (Anesv-Agis) al ministro della
cultura Alberto Bonisoli, che ha incontrato gli esercenti e
aperto un dialogo con loro. “Tra difficoltà nell’esercizio
dell’attività e un rapporto distante con le istituzioni – spiega
Ferdinando Uga, vicepresidente dell’Associazione Nazionale
Esercenti Spettacoli Viaggianti – lo spettacolo viaggiante è
finito ai margini delle città, con luna park storici costretti a
spostarsi in periferia. Questo confinamento dai cuori pulsanti
degli agglomerati cittadini non giova al settore e ai cittadini.
   
Dopo il dialogo col ministro siamo più fiduciosi: ha compreso le
criticità, dimostrandosi disponibile a collaborare per trovare
soluzioni”. Non di meno l’appello: “Chiediamo una normativa al
passo con i tempi: solo così possiamo garantire un futuro alle
oltre cinquemila imprese e famiglie che quotidianamente regalano
momenti di spensieratezza a grandi e piccini”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi