Mare Taormina sporco, ‘allacci abusivi’ – Cronaca


(ANSA) – ROMA, 21 AGO – Un mare azzurro, cristallino,
rovinato in alcune giornate e in determinate fasce orarie da
chiazze di sporcizia e di rifiuti che lo rendono difficilmente
avvicinabile. E’ il mare di Letojanni e di Giardini Naxos, due
comuni ai piedi della splendida Taormina dove ogni anno
approdano milioni di turisti, molti dei quali stranieri e con
ottima possibilità di spesa.
“Le nostre acque sono soggette a continui controlli
dell’Arpa. L’impianto di depurazione, che è attivo per 25mila
persone circa, viene controllato costantemente – dice all’ANSA
Alessandro Costa, sindaco di Letojanni, a capo di una lista
civica di centrosinistra ed iscritto al Pd, la porta sempre
aperta per ricevere i cittadini – Il mare, del resto, è il
nostro oro. Il depuratore di Letojanni ad oggi funziona bene.
   
Noi facciamo due tipi di analisi: campionature del Consorzio
preposto e da parte del Portale delle acque di balneazione, che
attua controlli almeno due volte al mese”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi