Matera 2019 e la danza del Mediterraneo – Teatro


(ANSA) – MATERA, 28 MAR – La danza scelta come linguaggio
universale di corpo e musica, acceleratore di esperienze,
visioni estetiche, civili e politiche, in un’opera collettiva
che attraversa e lega le sponde del Mediterraneo: questi i temi
ispiratori e gli obiettivi del progetto “Petrolio. Uomo e natura
nell’era dell’Antropocene”, di Matera Capitale europea della
Cultura 2019, co-prodotto con Fondazione Matera-Basilicata 2019
e Associazione Basilicata 1799, curato da Francesco Scaringi e
Giuseppe Biscaglia.
   
L’avvio dei lavori è affidato alla sezione “Sedimenti”, un
percorso creativo in quattro tappe, per la realizzazione finale
di uno spettacolo di danza che debutterà a Matera il 23 giugno.
La prima tappa di “Sedimenti” – la Mediterranean Choreographic
Research – è in corso al Parc di Firenze fino al 31 marzo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi