Migranti: 10 giorni in mare per A. Kurdi – Cronaca


(ANSA) – ROMA, 12 APR – Decimo giorno in mare per i 62
migranti soccorsi lo scorso 3 aprile dalla Alan Kurdi, la nave
della ong tedesca Sea Eye, al largo delle coste libiche. Dopo il
rifiuto dell’Italia, anche Malta continua ad essere ferma nel
suo ‘no’ all’ingresso nelle proprie acque dell’imbarcazione
umanitaria. La Alan Kurdi si trova così a sud-est dell’isola, in
acque internazionali: due persone sono state evacuate nei giorni
scorsi per le precarie condizioni di salute.
   
A bordo, comunque, si cerca di mantenere alto l’umore. Un
video postato da Sea Eye mostra i migranti che cantano in coro
avvolti nelle coperte. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi