Minacce di morte a Meozzi,cambia carcere – Cronaca


(ANSA) – GROSSETO, 22 AGO – E’ stato trasferito da quello di
Grosseto al carcere di Terni Mirko Meozzi, il 45enne accusato di
aver ucciso con un colpo di pistola il 12 agosto scorso nel
bosco di Gavorrano Bouazza Jarmouni, 25 anni, e ferito
gravemente con un altro sparo Rahal Eljamouni, 19, ancora in
ospedale. L’uomo è ritenuto autore materiale dei reati di
omicidio e tentato omicidio. In carcere, ma a Sollicciano
(Firenze), anche la sua complice, Sonia Santi, che era con lui
al momento dell’agguato nei boschi e che ha portato la pistola
con cui è stato sparato, arma regolarmente detenuta. L’uomo è
stato trasferito da Grosseto perché “temeva per la sua
incolumità – ha detto uno dei suoi legali, avvocato Francesca
Fusco – In questi giorni, nonostante si trovasse in isolamento,
è stato più volte minacciato dai connazionali dello spacciatore
ucciso”. Inoltre il legale ha annunciato un ricorso al tribunale
del riesame per chiedere la revoca della misura del carcere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi