Molestie, licenziato ceo Warner Studio – Cinema


(ANSA) – WASHINGTON, 18 MAR – Una nuova testa cade sotto i
colpi del #metoo. Il presidente e Ceo degli Studio della Warner
Bros, Kevin Tsujihara, è stato infatti licenziato in seguito
alle accuse di molestie sessuali.
   
“Kevin riconosce che i suoi errori sono incoerenti con nostri
valori e possono avere un impatto sulla capacità della società
di andare avanti nel suo lavoro”, si legge in una nota di
WarnerMedia, il gruppo che fa parte della galassia At&t. Nessun
annuncio ancora sul successore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi