Morta in incendio, forse causa sigaretta – Cronaca


(ANSA) – PESARO, 21 OTT – Potrebbe essersi sviluppato da una
sigaretta accesa dalla stessa vittima dell’incendio, Gina
Silvestrini, 81 anni, il rogo scoppiato in un palazzo in via
Cicognani a Pesaro. L’anziana è stata trovata morta carbonizzata
nel suo letto dai vigili del fuoco intervenuti per mettere in
salvo cinque persone, quattro adulti e un bimbo, e domare le
fiamme. I pompieri hanno escluso che possa essere stato un corto
circuito a innescare le fiamme, avvalorando l’ipotesi della
brace di sigaretta come possibile causa. La donna avrebbe
tentato di scendere dal letto, senza riuscirci perché aveva
difficoltà a camminare. Stanno bene invece, dopo il trasporto in
ospedale, gli altri condomini della palazzina portati in salvo
dai vigili intervenuti con l’autoscala, in assetto
anti-intossicazione. L’allarme per l’incendio era stato lanciato
dalla badante dell’81enne che ogni mattina andava ad accudirla.
   
Le indagini e gli accertamenti sono stati affidati alla Squadra
mobile per chiarire la dinamica dell’incendio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi