Morta parto, ministero manda ispettori – Cronaca


(ANSA) – ANCONA, 27 AGO – Dopo il decesso di Zohra Ben Salem
34enne tunisina residente a Loreto (Ancona), madre di due figli,
avvenuto nella notte tra sabato 24 e domenica 25 agosto scorsi
presso il punto nascita dell’Ospedale Salesi di Ancona durante
il travaglio indotto per espulsione di feto morto alla 38/a
settimana, il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha disposto
l’invio della task force degli ispettori per accertare quanto
accaduto nel nosocomio marchigiano. Intanto la salma resta sotto
sequestro in attesa dell’autopsia, per la quale l’incarico verrà
presto assegnato dal pm di Ancona Serena Bizzarri. La morte,
secondo una prima ipotesi dei medici del reparto di Clinica e
Ostetricia del Salesi, potrebbe essere stata causata da
un’embolia polmonare amniotica cui è seguito un arresto
cardiocircolatorio. L’accertamento autoptico, che forse verrà
disposto anche sul feto, potrà chiarire le cause della morte.
   
Intanto anche la direzione ospedaliera ha avviato una
valutazione interna di approfondimento diagnostico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi