Morto durante controllo, pm, archiviare – Cronaca


(ANSA) – FIRENZE, 28 GIU – La pm Christine Von Borries della
procura di Firenze ha chiesto al gip l’archiviazione delle
indagini per omicidio colposo relative alla morte del 31enne
tunisino Arafet Arfaoui, deceduto il 17 gennaio a Empoli
(Firenze) dopo essere stato colto da un malore durante un
controllo di polizia in un money transfer. La ricostruzione dei
fatti emersa dall’inchiesta, rimasta a carico di ignoti, si è
basata sui racconti dei testimoni, tra cui gli agenti
intervenuti e i sanitari che soccorsero il 31enne, sui risultati
dell’autopsia e sulle immagini delle telecamere. Secondo quanto
emerso dagli accertamenti, i poliziotti intervenuti per calmare
il tunisino, che aveva dato in escandescenze perché accusato dal
titolare del negozio di avere una banconota falsa, avrebbero
usato nei suoi riguardi adeguate tecniche di contenzione. In
base all’esame autoptico, l’uomo sarebbe deceduto per un arresto
cardiaco durante un’intossicazione acuta da cocaina. Nessuna
responsabilità sarebbe stata riscontrata a carico dei sanitari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi