Moto Gp, Silverstone: Quartararo domina le prime libere


SILVERSTONE – Quattro Yamaha nelle prime 7 e Quartararo il più veloce con l'”aiutino” delle gomme morbide: la prima sessione di prove libere sul circuito inglese premia le moto di Iwata, però Marquez è sempre lì. Su di una pista con tanto grip – e meno buche del passato – le Ducati sembrano meno reattive, ma nel pomeriggio ci sarà tutto il tempo per recuperare: Dovizioso è 6°, stretto fra Morbidelli e Valentino, più indietro Petrucci. Ancora dolorante per la doppia frattura alle vertebre, Lorenzo gira con prudenza e chiude ultimo a 4 secondi e mezzo.

Ma il Cannibale è il più costante

Miglior crono (1’59″952) per il giovane francese di origini siciliane: Fabio Quartararo è il solo pilota a scendere sotto i 2 minuti a giro e rifila a tutti distacchi importanti montando le “soft” negli ultimi minuti delle Fp1. La scelta dei pneumatici cambia le carte in tavola, ma le M1 continuano comunque a progredire e la conferma arriva dal 3° tempo segnato da Viñales, nonostante un bel capitombolo a metà delle prove: Maverick ha un gap di 740 millesimi e si fa precedere da un puntualissimo Marquez, sempre costante ad alti livelli. Il Cannibale è 2° con 2’00″538, a -0″586 dal più veloce. Alle spalle dei primi tre le differenze cominciano a farsi sensibili e forse varrebbe la pena di leggere i tempi dimenticando quello del ragazzino della Petronas: il risultato è che Marc per il momento domina, ancora una volta.

E Morbidelli precede il Maestro

Rins torna a farsi vedere, la sua Suzuki resta agile e sufficientemente potente per garantirgli la quarta posizione a oltre un secondo da Quartararo. Il compagno di Fabio, Morbidelli è protagonista di un buon esordio nel fine-settimana di Silverstone: Franco, allievo prediletto del Doc, chiude con 2’01″002 a un secondo e 50 millesimi, 3 millesimi appena davanti a Dovizioso. Più staccato Rossi, 7° – e più lento di tutte le Yamaha – a -1″346. Le virtualissime Q2 sono completate da Crutchlow, Petrucci (-1″486) e la terza Ducati – targata Pramac – dell’australiano Miller (-1″583). Aleix Espargarò (12°) vince il primo derby Aprilia su Iannone (13°) per un decimo e mezzo, poi Bagnaia (14°) davanti al tormentatissimo Zarco.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono








Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi