Mujica e Tupamaros, gli anni bui Uruguay – Cinema


(ANSA) ROMA 9 GEN – ‘Una notte di 12 anni’, scritto e diretto
da Alvaro Brechner, in sala dal 10 gennaio con Warner, racconta
senza alcuna concessione, l’orrore di una tortura e di una
prigionia durata appunto 12 anni. Siamo nel settembre del 1973.
   
L’Uruguay è da un anno sotto il controllo di una dittatura
militare che ha represso il movimento di guerriglia dei
Tupamaros. In una notte d’autunno nove prigionieri Tupamaros
vengono portati via dalle loro celle nell’ambito di
un’operazione militare segreta che durerà ben dodici anni.
   
Un’operazione in cui i tre Tupamaros seguiti nel film
(esattamente Jose “Pepe” Mujica poi diventato amatissimo
Presidente della nazione, Mauricio Rosencof, scrittore e poeta
di fama, ed Eleuterio Fernandez Huidobro, ex Ministro della
difesa di cui il regista ha raccolto le testimonianze), verranno
torturati in ogni modo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/cinema_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi