Opera Roma, stagione di svolta con Gatti – Teatro


(ANSA) – ROMA, 19 GIU – Stagione 2019-2020 di svolta per
l’Opera di Roma, di “passo decisivo in avanti”, come lo ha
chiamato il sovrintendente Carlo Fuortes, nel consolidamento del
processo di sviluppo organizzativo e artistico, grazie anche
all’arrivo di Daniele Gatti come direttore musicale, e, come ha
detto la sindaca Virginia Raggi, con il “ripristino dei premi
produzione per le maestranze che hanno sinora subito la
criticità della situazione economica mentre oggi le cose vanno
costantemente migliorando”.
   
Gatti dirigerà 4 opere, a cominciare da quella d’apertura il
10 dicembre: Les Vespres siciliennes di Verdi, con la regia di
Valentina Carrasco e con Roberto Frontali, Dario Russo e Roberta
Mantegna. Sarà poi la volta de I Capuleti e i Montecchi di
Bellini con regia di Denis Krief. Infine due opere contemporanee
di Stravinsky, The Rake’s Progress e Oedipus Rex in forma di
concerto. Il grande artista cinese Ai Weiwei firmerà regia,
scene e costumi di una nuova Turandot con Alejo Perez direttore
e Anna Pirozzi protagonista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi