Ostermeier apre nuova stagione Piccolo – Teatro


(ANSA) – MILANO, 16 APR – “Il teatro è luogo del confronto
internazionale. L’Europa non esiste se non si confronta con il
mondo”: questa la premessa del direttore Sergio Escobar alla
nuova stagione del Piccolo, che vedrà in scena 11 nuove
produzioni firmate – tra gli altri – da Emma Dante, Antonio
Latella, Roberto Latini, Stefano Massini e Toni Servillo.
   
Tra i registi stranieri, sarà Thomas Ostermeier, al suo
debutto al Piccolo, ad aprire la stagione con ‘Ritorno a Reims’,
tratto dal libro di Didier Eribon, con Sonia Bergamasco. Declan
Donnellan, che aveva aperto questa stagione con la sua Tragedia
del Vendicatore diventa regista residente del Piccolo: una
collaborazione che porterà a una nuova produzione nel 2020/2021.
   
La stagione 2019/2020 vedrà anche il debutto mondiale di
un’opera musicale su Leonardo creata da Michael Nyman in
collaborazione con Studio Azzurro, e del progetto ‘La parola
giusta: l’Italia delle stragi’ interpretato da Lella Costa e
diretto da Gabriele Vacis.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi