Pamela: per Oseghale chiesto abbreviato – Cronaca


(ANSA) – MACERATA, 26 NOV – Gli avvocati Simone Matraxia e
Umberto Gramenzi, che difendono Innocente Oseghale, il pusher
nigeriano accusato di avere ucciso e fatto a pezzi la 18enne
romana Pamela Mastropietro, hanno chiesto il processo con il
rito abbreviato, che permette di avere uno sconto di pena,
durante l’udienza preliminare davanti al gup Claudio Bonifazi,
che è ora in camera di consiglio. In precedenza il giudice aveva
accolto delle perizie presentate dallo zio di Pamela, legale
della famiglia, per dimostrare che la ragazza, sottoposta ad un
trattamento farmacologico che la rendeva era ‘resistente’
all’eroina: ciò per escludere un decesso causato da overdose.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi