Pannelli solari intelligenti, si muovono secondo il meteo


ROMA – Pannelli solari mobili intelligenti, capaci di far risparmiare molta più energia e al tempo stesso di produrla con la giusta quantità di luce o ombra, a seconda del tempo e dell’uso interno: a svilupparli, come spiegano sulla rivista Nature Energy, i ricercatori del Politecnico di Zurigo, guidati da Arno Schluter. Si tratta di un sistema di facciate solari adattabili, che si regola sulle singole stanze che producono più energia di quella che consumano durante l’anno. La facciata è composta da una serie di pannelli solari mobili montati su una rete di cavi d’acciaio leggeri, ognuno dei quali è controllato individualmente e mosso in verticale e orizzontale da un elemento robotico morbido. Queste parti robotiche sono il cuore del sistema, perchè gli permettono di bloccarsi in un punto per resistere a temperature più rigide, anche a tempeste. Il sistema è stato testato nel Campus Honggerberg a Zurigo, e in questo modo si è visto che permette di produrre circa il 50% in più di energia in un giornata estiva senza nuvole, rispetto ai pannelli solari statici.


Pannelli solari intelligenti, si muovono secondo il meteo

Oltre a produrre elettricità, la facciata intelligente può regolare anche la quantità di luce e calore da far penetrare nell’edificio, regolando la temperatura interna. E questo grazie ad un algoritmo di apprendimento, con cui si può controllare il movimento dei pannelli in modo da fargli conservare quanto risparmiato nel riscaldamento e raffreddamento degli spazi quando cala la richiesta di energia. L’algoritmo inoltre considera anche l’uso energetico dell’edificio per modificare la temperatura di conseguenza. I ricercatori hanno inoltre visto che i risparmi energetici tendono ad essere maggiori negli uffici che negli spazi abitabili, e più nelle zone temperate che nell’Europa centrale. “Più sono variabili le condizioni ambientali – commenta Schluter – e maggiori sono i benefici di una facciata adattabile”.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi