Pesce, metallaro confuso e ladro – Cinema


(ANSA) – ROMA, 12 SET – ‘Il colpo del cane’ è un film
sgarrupato, metallaro, un po’ fumetto dark e un po’ Rashomon
girato nella periferia romana. A firmarlo il giovanissimo e
talentuoso Fulvio Risuleo che già ci aveva abituato alla sua
scrittura aliena con Guarda in alto nel 2017. Questa la bizzarra
storia del film, in sala dal 19 settembre in 70 copie con
Vision, che spesso si ripete come in un rewind.
   
Al loro primo giorno da dogsitter, Rana (Silvia D’Amico) e
Marti (Daphne Scoccia) amiche, amanti e proletarie dark,
subiscono il bizzarro furto del bulldog francese che era stato
loro affidato da una ricca signora (Anna Bonaiuto). Decidono
così di mettersi all’inseguimento del ladro, un sedicente
veterinario che sostiene di chiamarsi Dr Mopsi (Edoardo Pesce).
   
In realtà è un poveraccio dall’anima metallara che non è mai
riuscito a combinare nulla nella vita e che, anche
nell’arrangiarsi, è un fallimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi