Pestato e filmato, due misure cautelari – Cronaca


(ANSA) – CAGLIARI, 30 MAG – Lo avevano pestato a sangue
filmando tutto con il telefonino, poi avevano diffuso il video
su whatsapp. Oggi per i responsabili della brutale aggressione
avvenuta 9 aprile scorso in piazza Matteotti a Carbonia sono
scattati i provvedimenti del Tribunale. Vittima un 23enne di
origini ucraine che a seguito delle botte riportò la lesione
della mandibola.
   
Nei confronti degli autori del pestaggio, uno diventato da
pochi giorni maggiorenne l’altro di 17 anni, da subito indagati
per lesioni gravissime, il Gip del Tribunale per i minori di
Cagliari ha emesso due ordinanze cautelari: il 18enne dovrà
essere inserito in una comunità, il complice invece non potrà
uscire dalla sua abitazione di sera, potrà svolgere attività di
studio, sportive e parrocchiali previa individuazione dei
servizi sociali e potrà allontanarsi da Carbonia solo per
ragioni di studio. Denunciato anche un 20enne, autore del video,
per diffamazione e omissione di soccorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi