Polemica per t-shirt Versace in Cina – Moda


(ANSA) – ROMA, 11 AGO – Nuova polemica per una casa di moda
italiana in Cina, dopo quella su Dolce e Gabbana. I media cinesi
hanno denunciato che su una t-shirt venduta da Versace nel Paese
apparivano nomi di città con la nazione di appartenenza
sbagliata, in particolare non venivano elencate Hong Kong e
Macao come parte della Cina. Sui social Versace è stata accusata
di attentare alla sovranità nazionale. “Mi dispiace
profondamente per lo sfortunato errore – scrive Donatella
Versace su Fb -. Non ho mai voluto mancare di rispetto alla
sovranità Nazionale della Cina”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi