Premier League: Barkley riprende lo United al 96′ e Mou si infuria, rissa sfiorata


LONDRA – Gol, emozioni e rissa finale sfiorata tra le panchine. Succede di tutto in Chelsea-Manchester United, valida per la nona giornata di Premier League. Allo Stamford Brigde finisce in parità la sfida inglese tra Maurizio Sarri e José Mourinho con i blues che agguantano il pareggio del 2-2 con un gol al 96′ di Barkley: la truppa di Sarri perde così la vetta per la doppia vittoria di City e Liverpool

rep

RABBIA MOURINHO – Nervi tesi e rabbia dopo il pareggio quando Marco Ianni, uno dei collaboratori dell’ex tecnico del Napoli, sbeffeggia lo Special One passandogli davanti in occasione dell’esultanza. Il portoghese non ci sta e inizia a inseguire l’assistente italiano, frenato a stento dagli steward e da alcuni componenti della sua panchina. Mourinho, invitato a calmarsi dopo oltre un minuto di isteria, è poi andato a salutare Sarri. Mou, da quando ha lasciato il Chelsea, non è mai riuscito a vincere a Stamford Bridge contro i blues in Premier.

LA PARTITA – Serviva una vittoria al Manchester United per dare un senso alla propria stagione, ma così non è stato. Parte subito forte il Chelsea che, dopo aver sprecato due occasioni con Willian e Hazard trova il vantaggio al 21′ sugli sviluppi di un corner: marcatura blanda di Pogba su Rudiger e colpo di testa sotto la traversa alla destra di De Gea. Nella ripresa i padroni di casa potrebbero raddoppiare, ma prima Morata, poi David Luiz non sfruttano le occasioni create, così al 55′, alla prima vera occasione, i Red Devils pareggiano con Martial bravo a girare in rete su assist di Young.

Gli uomini di Sarri si rimboccano le maniche e tornano a premere sull’acceleratore, ma Hazard, David Luiz e Kantè non trovano la porta. Al 73′, però, è ancora United, è ancora Martial che beffa Kepa con un destro sul palo più lontano. La tensione sale, il Chelsea attacca e il Manchester si difende come può. Al 96′, al termine di una pressione asfissiante in cui De Gea si esalta, Barkley fa esplodere lo Stamford Bridge con un tap-in sotto porta. Poi la vibrante polemica tra le panchine fino al 98′ quando l’arbitro Dean manda tutti negli spogliatoi. Il Chelsea evita la prima sconfitta in campionato, portandosi a 21 punti contro i 14 dei Red Devils.

in riproduzione….

MOURINHO: “MALEDUCAZIONE VERSO DI ME, MA ACCETTO LE SCUSE” – A fine partita lo Special One si è chiarito con Sarri e prima di imboccare il tunnel che portava agli spogliatoi ha alzato tre dita in direzione dei tifosi del Chelsea che lo insultavano, ricordando le tre Premier vinte al timone dei Blues. Sarri si è scusato col collega per il comportamento di Ianni che poi, negli spogliatoi, ha fatto altrettanto.

“Qui non si tratta di festeggiare ma di maleducazione – ha commentato a riguardo Mourinho – Ma anch’io ho commesso degli errori e altri ne farò per cui quando è venuto da me dopo la partita ho accettato le sue scuse e non c’è altro da aggiungere”. Per quanto riguarda la gara, il tecnico del Manchester United parla di “una fantastica partita e un fantastico risultato per il Chelsea e un brutto risultato per noi. Perchè quando sei la squadra migliore vuoi vincere. Se mi avessero detto prima della partita che avrei preso un punto a Stamford Bridge, avrei detto ‘ok, bene’, perchè è difficile vincere qui”.

Sarri, dal canto suo, sottolinea che “abbiamo giocato il nostro calcio e molto bene per 60 minuti, poi ci siamo fermati, abbiamo iniziato a lanciare questi palloni lunghi ma io volevo dei passaggi corti”. Per quanto riguarda l’episodio che ha coinvolto Ianni, racconta: “Non avevo visto nulla in campo, dopo la partita ho parlato con Josè e ho capito che eravamo noi dalla parte del torto. Ho parlato col mio collaboratore e l’ho portato da Mourinho e alla fine si sono chiariti. Era nato tutto da un errore nostro, da un fraintedimento di un gesto, avevamo torto ed era giusto chiedere scusa”. Sulla possibilità di sanzionare Ianni, Sarri prende tempo: “Non so, voglio parlare con lui di nuovo, voglio che capisca che ha commesso un grosso errore. Ci parlerò domani”.

RISULTATI 9^ GIORNATA
SABATO: Chelsea – Manchester Utd 2-2, Bournemouth – Southampton ore 16, Cardiff City – Fulham, Manchester City – Burnley, Newcastle – Brighton, West Ham – Tottenham, Wolverhampton – Watford, Huddersfield – Liverpool ore 18.30.
DOMENICA: Everton – Crystal Palace ore 17.
LUNEDI’: Arsenal – Leicester City ore 21.

CLASSIFICA – Chelsea 21 punti; Liverpool, Manchester City 20; Arsenal, Tottenham 18; Bournemouth 16; Wolverhampton 15; Manchester Utd 14; Watford 13; Everton, Leicester 12; Brighton, Burnley 8; Crystal Palace, West Ham 7; Fulham, Southampton 5; Huddersfield 3; Cardiff City, Newcastle 2.


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi