Premio DeA Planeta, la cinquina – Libri


(ANSA) – ROMA, 28 MAR – Ci sono una scrittrice conosciuta,
Rosa Matteucci, tre autori sotto pseudonimo e un’esordiente
nella cinquina finalista della prima edizione del Premio DeA
Planeta annunciata oggi. Al premio hanno partecipato 1169 opere,
di cui 208 presentate da autori sotto pseudonimo. I generi che
hanno prevalso sono stati narrativa noir e thriller, fantasy e
storie vere.
Il comitato di lettura designato da DeA Planeta Libri ha
selezionato i cinque finalisti. Sono: ‘La marocchina’ di Silvia
Bottani; ‘La congregazione’ di David Mancini (pseudonimo);
‘Io sono luce’ di Rosa Matteucci; ‘L’esercizio’ di CP
(pseudonimo) e ‘Nel silenzio delle nostre parole’ di Diego
Tommasini’ (pseudonimo).
   
La giuria, composta da Massimo Carlotto, Marco Drago, Claudio
Giunta, Rosaria Renna e Manuela Stefanelli sceglierà il
vincitore che verrà annunciato il 15 aprile al Blue Note di
Milano. Il vincitore si aggiudicherà un montepremi di 150.000
euro e vedrà il suo romanzo pubblicato in maggio da DeA Planeta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi