Prima Aucassin et Nicolette in Italiano – Musica


(ANSA) – JESI (ANCONA), 29 AGO – Si apre con una fiaba, o
meglio una fiaba cantata, il 31 agosto il 19/o Festival
Pergolesi Spontini di Jesi che porta in scena in prima assoluta
mondiale la versione italiana dell’opera di Mario
Castelnuovo-Tedesco (1895 -1968) Aucassin et Nicolette in
coproduzione con l’Opéra-Théatre de Metz Métropole. Dedicata
alle famiglie e ai loro bambini che da zero a tre anni
pagheranno per l’ingresso al Teatro Pergolesi 50 centesimi, la
‘cantafavola’ fu composta dal musicista fiorentino – di cui in
questo periodo è in atto una riscoperta – nel 1938, un anno
prima di trasferirsi negli Usa a causa delle leggi razziali,
motivo per cui fu rappresentata per la prima volta solo nel 1952
al Festival di Maggio di Firenze. Scritta da Castelnuovo-Tedesco
in francese “per una sola voce narrante qualche strumento e
marionette”, viene riproposta a Jesi alternando parti recitate e
cantate come vuole l’originale, ma affidando a tre protagonisti
diversi il ruolo che era di un unico narratore per movimentare
la scena.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi