Ramsey o Rabiot per la Juventus. Napoli, il sogno resta Cavani


ROMA – Una quarantina di giorni o poco più al via. Ma le trattative delle big del campionato sono già sul tavolo da settimane, gli obiettivi individuati per andare a colmare i buchi, dovuti a infortuni, variazioni tattiche oppure sostituti di qualcuno che non è andato sinora secondo le attese. La finestra del mercato invernale apre giovedì 3 gennaio 2019, con la possibilità di depositare i contratti di Serie A e B. Mentre la data ultima per chiudere ufficialmente gli affari è il 18 gennaio alle 20. Quindi, due settimane prima rispetto alle edizioni precedenti, per la gioia (o la delusione) degli allenatori.
 
JUVENTUS, SOLO UN VICE PJANIC? – La rosa di Allegri è la più competitiva in Europa, con due titolari dello stesso livello per ruolo (escluso Ronaldo, trovarne un altro come lui è complesso), dalla porta al reparto offensivo. Ma l’unicità del gioco di Pjanic, sinora spesso in campo assieme a Matuidi per colmare le assenza di Emre Can e Khedira, potrebbe portare i bianconeri su un centrocampista di spessore europeo, pronto per la Champions League. E quindi, radar piazzati su Ramsey, in scadenza con l’Arsenal, poi Rabiot (scadenza Psg nel 2019), sempre monitorato dal club torinese, come Eriksen (Tottenham). Per giugno, invece, previsti investimenti per il settore arretrato, la BBC (e anche Benatia) ha una carta d’identità over 30.
 
NAPOLI, FORSE SERVE UNA PUNTA – Il mercato azzurro è già in casa, con il recupero di pedine che erano ai box come Ghoulam, assente praticamente da un anno, poi Younes e Meret. Ma Ancelotti potrebbe rilevare la necessità di piazzare in rosa un attaccante, la svolta tattica, dal 4-3-3 al 4-4-2 ha evidenziato la presenza in rosa di un numero elevato centrocampisti (e infatti Diawara, sinora poco impiegato, medita di andar via per trovare minutaggio altrove), con meno punte a disposizione. E se forse sono partite le grandi manovre per un bomber di livello europeo per giugno (Cavani?), la società continua a monitorare due pallini, Dolberg (Ajax) e Mariano Diaz, l’erede del numero sette al Real Madrid di Cristiano Ronaldo, che con i blancos sta facendo tanta panchina. Mentre il Manchester United, scrive il Mirror, si sarebbe presentato con un’offerta da 90 milioni di euro per Koulibaly (sul centrale anche il Liverpool), respinta da De Laurentiis.
 
INTER, SILENZIO A GENNAIO: BOTTI IN ESTATE – Gli spifferi sui nerazzurri riferiscono di un mercato senza colpi a gennaio, complice l’osservanza del Fair Play Finanziario (Inter ancora in regime di settlement agreement con l’Uefa, per le sanzioni e il rientro all’interno delle regole) e l’all in per giugno, con Marotta al comando delle operazioni, tra le sensazioni Milinkovic Savic, Modric e il talento olandese De Jong. E quindi per Spalletti potrebbe arrivare un alter ego di Candreva, se l’ex esterno destro della Nazionale dovesse lasciare Milano. E, forse, un centrale di centrocampo.
 
LAZIO, ARRIVA DARMIAN? – Per Simone Inzaghi forse ci sono novità per la fascia destra, con trattative per Darmian, in naftalina al Manchester United. Per il resto, rosa abbastanza completa, forse vanno via Caceres (poco impiegato), Basta – specie se arrivasse un esterno difensivo – e Murgia. Per i laziali, i veri acquisti potrebbero essere Milinkovic Savic e Luis Alberto, sinora in ombra.
 
MILAN, TUTTO SU META’ CAMPO – Gli infortuni di Biglia e Bonaventura, gli acciacchi e il super minutaggio di Kessiè, le difficoltà d’adattamente al calcio italiano dell’ex Chelsea Bakayoko. A Milanello servono centrocampisti pronti, per prosguire la corsa verso un posto nella prossima Champions League. E secondo il Daily Mail qualcosa dovrebbe arrivare proprio da Stamford Bridge, con Cesc Fabregas, sinora alternativa a Jorginho nello scacchiere di Sarri. Ma dai Blues potrebbe arrivare anche Cahill, scrivono i quotidiani inglesi, anche lui assente dai pensieri dell’ex allenatore del Napoli.
 
ROMA, VIA I GIOVANISSIMI, ARRIVA UN MEDIANO E OCCHIO A PELLEGRINI – Per Monchi, un inverno di lavoro intenso. Forse andranno via in prestito, per giocare, i vari Coric e Bianda, anche Marcano, che per ora non ha convinto Di Francesco e l’olandese Karsdorp, che in un anno e mezzo non è riuscito a trovare un pizzico di continuità, causa infortuni. E se per la mediana potrebbe arrivare qualcosa, con De Rossi costretto a evitare la gare ravvicinate, c’è il pericolo Manchester United per Lorenzo Pellegrini, con Mourinho alla ricerca di qualità sulla trequarti.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi