Ranking Fifa: Belgio resiste al comando, Italia sale ed è 18/a


ROMA – Il Belgio resta in cima al mondo nel ranking per nazionale stilato dalla Fifa. I “diavoli rossi” precedono in questa speciale classifica Francia e Brasile. Nei confronti della Francia c’è ancora un punto (1727 contro 1726), mentre il Brasile ha 1676 punti. Guadagna ancora una posizione, invece, l’Italia di Roberto Mancini che ora è 18esima con 1539 punti.

PORTOGALLO SUPERA URUGUAY – Le sconfitte di Belgio e Francia in Nations League hanno fatto perdere ad entrambe sei punti, gli stessi che ha invece guadagnato il Brasile – che rimane comunque indietro rispetto alle due – che ha battuto Uruguay e Camerun. Quarto posto per la Croazia, quinto per l’Inghilterra, quindi il Portogallo che ha superato l’Uruguay in classifica. Chiudono la top ten la Svizzera, ottavo posto, Spagna e Danimarca.

SALE L’ARGENTINA, SCENDE LA GERMANIA – La prima esclusa dalla top ten è l’Argentina che guadagna una posizione sulla Colombia, 13/o il Cile davanti alla Svezia che sale di tre posti. Si muove di un gradino anche l’Olanda, ora 15/a a discapito della Germania che perde addirittura due posizioni, è 16/a. Da segnalare la scalata della Serbia, adesso 29esima, della Repubblica Ceca, 42esima, anche se a fare il maggior balzo in avanti tra le prime 50 nazionali è il Marocco ora al 40esimo posto. Il Senegal è la nazionale africana più avanti nel ranking, al 23esimo posto, dal momento che la Tunisia è scivolata di quattro posti e adesso è 26esima.

LA TOP TEN – 1. Belgio 1727 punti ( – ) 2. Francia 1726 punti ( – ) 3. Brasile 1676 punti ( – ) 4. Croazia 1634 punti ( – ) 5. Inghilterra 1631 punti ( – ) 6. Portogallo 1614 punti (+1) 7. Uruguay 1609 punti (-1) 8. Svizzera 1599 punti ( – ) 9. Spagna 1591 punti ( – ) 10. Danimarca 1589 punti ( – ) 18. ITALIA 1539 punti (+1).


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi