Real, Conte atteso a Madrid: ore contate per Lopetegui


MADRID – Julen Lopetegui ha le ore contate. Il 5-1 subito dal Barcellona nel Clasico è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, un’umiliazione che ha mandato su tutte le furie Florentino Perez. Il futuro sarà ancora una volta italiano, dopo Fabio Capello e Carlo Ancelotti toccherà ad Antonio Conte riportare il sereno in casa madridista. L’ex tecnico del Chelsea (con cui ha ancora aperto un contenzioso dopo l’esonero della scorsa estate) potrebbe sbarcare in Spagna già oggi anche se per il suo esordio bisognerà aspettare quasi certamente il weekend, con Santiago Solari, attuale tecnico del Castilla, che guiderà la squadra mercoledì sera in Coppa del Re contro il Melilla.

SCELTA PRESA PRIMA DEL CLASICO – Ieri Florentino Perez – che ha convocato per oggi pomeriggio il Cda nel quale ratificherà l’esonero di Lopetegui – ha lasciato scuro in volto il Camp Nou, senza nemmeno incontrare giocatori e tecnico, convinto che la squadra abbia bisogno ora di un allenatore con personalità, votato al risultato: profilo che risponde al nome dell’ex ct azzurro. Tra l’altro, stando al “Mundo Deportivo”, già prima della sconfitta col Barcellona, nel tradizionale pranzo fra dirigenti, Perez avrebbe anticipato di aver scelto Antonio Conte come nuovo allenatore. Una decisione presa anche dopo un confronto con Sergio Ramos, che gli avrebbe confermato come Lopetegui non avesse più il sostegno del gruppo.

CONTE COME MOURINHO – In realtà il numero uno delle Merengues aveva anche provato a contattare Roberto Martinez, attuale ct del Belgio, salvo poi virare su Conte. Anche l’ipotesi Solari è stata scartata: per il presidente dei blancos non devono essere più i giocatori a dettare legge nello spogliatoio e Conte, che avrebbe rifiutato il Milan in attesa del Real, rappresenterebbe la soluzione migliore. Il tecnico salentino ricorda a Perez Mourinho per il suo modo di non guardare in faccia nessuno sebbene, a differenza dello Special One, sia più attento alla disciplina e meno ai media. Con l’ingaggio di Conte ci si aspetta anche un ritorno sul mercato dei blancos a gennaio e fra i possibili obiettivi potrebbe esserci Paul Pogba, che l’ex ct azzurro ha lanciato alla Juve. Per quanto riguarda lo staff di Conte, potrebbe esserci con lui Cristian Stellini, già al suo fianco al Siena e alla Juve.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi