Roberto Giachetti ricoverato, è a 83 ore di digiuno – Cronaca


Roberto Giachetti è stato ricoverato in ospedale dopo 83 ore di digiuno solido e liquido a cui si è sottoposto per sostenere la causa di Radio Radicale, a rischio chiusura. Lo ha disposto il personale medico dopo aver riscontrato “segni clinici di disidratazione e ipotensione con astenia marcata”.

Il ricovero è stato effettuato presso l’ospedale San Carlo di Nancy di Roma dal dott. Luca Luigi Manetti, Direttore U.O.C. di Pronto Soccorso presso l’ospedale romano, che, si legge nel bollettino medico, “ha richiesto al paziente la ripresa immediata dell’assunzione di alimenti solidi e liquidi.

Di fronte al rifiuto da parte dell’On. Giachetti, il dott. Manetti ha disposto il ricovero in ambiente ospedaliero per osservazione clinica”. Giachetti intende proseguire la propria iniziativa nonviolenta che ha come obiettivo quello di assicurare la vita di Radio Radicale attraverso la proroga della convenzione con il Mise per la trasmissione delle sedute del Parlamento. Alle 19 il deputato del Pd si collegherà in diretta con Radio Radicale dall’ospedale dove è stato ricoverato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi