Rugby, Nazionale: un solo cambio nel XV che affronterà l’Australia


PADOVA – Conor O’Shea, ct della Nazionale italiana di rugby, ha ufficializzato la formazione che affronterà l’Australia sabato 17 novembre, alle 15, allo Stadio “Euganeo” di Padova. Dopo lo stop della scorsa settimana si rivede dal primo minuto Jayden Hayward, unico cambio nel XV iniziale rispetto alla formazione schierata contro la Georgia: l’estremo della Benetton Treviso prende il posto del suo collega trevigiano Luca Sperandio. Sulle ali confermati Bellini – “padrone di casa” a Padova e autore di una meta sabato scorso – e Benvenuti con il duo Castello-Campagnaro centri. Mediana di marca Benetton con Allan e Tebaldi. In terza linea Negri, Polledri e Steyn, man of the match contro la Georgia. Seconda linea con l’esperienza di Zanni e Budd, mentre in prima linea scenderà in campo il trio Ferrari-Ghiraldini-Lovotti con il tallonatore azzurro che, complice l’assenza di Sergio Parisse, avrà nuovamente i gradi di capitano.

“L’Australia è una squadra dura da affrontare – ha commentato O’Shea – . Noi abbiamo lavorato bene in questi giorni e per la prima volta dall’inizio dei test match abbiamo avuto una settimana “normale” di lavoro senza lunghi spostamenti. Sappiamo che giocando il nostro miglior rugby possiamo metterli in difficoltà. Contro la Georgia abbiamo centrato una vittoria importante, ma il nostro focus da domenica scorsa è solo sul prossimo avversario”. Questa la formazione dell’Italia che scenderà in campo: 15 Jayden Hayward, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Michele Campagnaro, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Abraham Jurgens Steyn, 7 Jake Polledri, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Luca Bigi, 17 Cherif Traore’, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Fuser; 20 Johan Meyer, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Carlo Canna, 23 Luca Morisi.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi