Russia: Carrera al capolinea, lo Spartak Mosca lo esonera



MOSCA – E’ finita l’avventura di Massimo Carrera in Russia. L’allenatore italiano non è più alla guida dello Spartak Mosca. Una decisione, quella che il club russo ha reso noto con  una nota comparsa sul proprio sito ufficiale, arrivata dopo la sconfitta casalinga in campionato per 3-2 contro l’Arsenal Tula. Dopo otto giornate lo Spartak ha un ritardo di sette punti dalla capolista Zenit. A sostituire il tecnico italiano sarà lo spagnolo Raul Riancho, assistente dello stesso Carrera.

IN RUSSIA DAL 2016 – L’allenatore Sesto San Giovanni si era trasferito allo Spartak nel 2016 dopo essere stato assistente di Antonio Conte prima alla Juventus e poi in Nazionale. In Russia Carrera ha vinto il campionato all’esordio e la Supercoppa nel 2017, ma l’attuale posizione in classifica e l’eliminazione nel terzo turno dei preliminari di Champions per mano del Paok hanno spinto i dirigenti a dare una scossa alla squadra.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non viviamo di stipendi pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi