Sabbadin,parole Battisti un passo avanti – Cronaca


(ANSA) – VENEZIA, 25 MAR – L’ammissione da parte di Cesare
Battisti degli omicidi commessi “è un passo avanti, una conferma
della sua colpa”. A parlare è Adriano Sabbadin, figlio di Lino,
il macellaio di Santa Maria di Sala ucciso dai Pac il 16
febbraio 1979. “Spero che non ammetta gli omicidi per altri
motivi – aggiunge – magari per ottenere una indulgenza dai
giudici che non merita”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi