Scala, successo prima mondiale Kurtag – Teatro


(ANSA) – MILANO, 16 NOV – Gyorgy Kurtag non era alla Scala
per la prima mondiale della sua unica opera, ‘Samuel Beckett:
Fin de partie’, ma alla fine dell’esecuzione gli applausi più
calorosi sono stati per lui. Un tributo al compositore 92enne,
quando sul palco il direttore d’orchestra Markus Stenz ha
portato la partitura con sopra il nome di Kurtag. Sono stati in
tutto otto i minuti di battimano alla fine della prima
dell’opera, che ha messo in musica uno dei testi più conosciuti
di Beckett. Kurtag l’ha potuta ascoltare dal Budapest Music
Center dove ha un appartamento e dove è stata allestita una sala
per permettere a lui e alla moglie Marta di ascoltare la diretta
(trasmessa da Radio 3). Alla Scala era invece presente a
rendergli omaggio il primo ministro ungherese Viktor Orban.
   
Soddisfattissimo il sovrintendente del teatro Alexander Pereira
che dal 2007 ha incalzato Kurtag perché componesse l’opera.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:









https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi