Sci, Coppa del Mondo: Federica Brignone trionfa nel gigante di Killington


KILLINGTON (STATI UNITI) – Federica Brignone è sempre più la regina dello slalom gigante in rosa. La campionessa azzurra, infatti, infila il nono successo in Coppa del Mondo, vincendo sulle nevi statunitensi di Killington, grazie ad una seconda manche super che le regala così anche il 26° podio in carriera. Seconda al termine della prima discesa, con 37 centesimi di ritardo sulla norvegese Ragnhild Mowinckel, la valdostana ha sciato in maniera quasi perfetta, con una sola piccola sbavatura nella parte finale che, comunque, non le ha impedito di passare sotto il traguardo con 49 centesimi sull’avversaria. Sul terzo gradino del podio sale l’austriaca Stephanie Brunner che mantiene la posizione della prima prova, con un ritardo di 78 centesimi sull’azzurra.

FEDERICA: “DOPO L’ERRORE NON PENSAVO DI FARCELA” – Con Sofia Goggia ancora assente per infortunio è dunque la Brignone a trascinare le azzurre verso la gloria. Seconda nel gigante di esordio a Soelden e prima in quello di Killington: per “Fede” sono 180 punti che le danno la testa della classifica di disciplina ed il secondo in quella generale. “Non pensavo di farcela dopo l’errore che ho commesso – ammette a fine gara, comprensibilmente felice -. Quando sono arrivata in fondo non credevo di essere prima. C’è stato un pubblico davvero meraviglioso che ha sospinto tutte noi atlete con un gran tifo. Sono partita nella seconda manche ripetendomi di stare concentrata e sempre ben piantata sugli sci”.

Con il secondo tempo ottenuto nella prima manche, l’azzurra ha affrontato la prova decisiva con un forte vento che ha disturbato un po’ tute le atlete. Ma c’era anche un tracciato decisamente più rotondo seppur veloce e disegnato dal tecnico azzurro Luca Lione. Le curve più strette hanno creato problemi a molte atlete sui dossi e sui cambi di pendenza mandandole in rotazione, mentre la Brignone ha accumulato dopo i primi intermedi un sostanzioso vantaggio di un secondo con la sua sciata forte ma elegantissima. Poi c’è stato anche per lei un errore che l’ha comprensibilmente preoccupata, però ha tenuto botta sciando sempre alla grande.

QUARTA SHIFFRIN, LEADER DI COPPA DEL MONDO – Ai piedi del podio la dominatrice delle ultime Coppe del Mondo, Mikaela Shiffrin: la padrona di casa che partiva dalla sesta piazza dopo la prima manche ha recuperato due posizioni, chiudendo a 99 centesimi dalla Brignone. Un risultato che comunque le permette di restare al comando della Coppa del Mondo con 210 punti, trenta in più dell’azzurra che, però, guida la classifica di Gigante.

11ESIMA BASSINO, 14° POSTO PER IRENE CURTONI – Delle altre azzurre in gara, undicesimo posto per Marta Bassino che perde la Top10 conquistata dopo la prima discesa, chiudendo a 2″13 dalla compagna di squadra. Irene Curtoni si classifica al quattordicesimo posto con un ritardo di 2″40.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi