Sci, SuperG Beaver Creek: vince Franz, Paris è terzo


ROMA – Vittoria per l’austriaco Max Franz, ma anche uin ottimo podio per Dominik Paris nel SuperG di Beaver Creek, valido per la Coppa del Mondo di Sci Alpino. Con il tempo di 1.01.91, Franz ha preceduto lo svizzero Mauro Caviezel di 0.33 centesimi centrando la terza vittoria in carriera. Paris deve comunque dividere il terzo posto con i due norvegesi Aksel Svindal ed Aleksander Kilde tutti a 0.41 centesimi dal vincitore.

Per l’azzurro è il 24esimo podio in carriera, il secondo in stagione dopo quello di una settimana fa nella discesa di Lake Louise. Per quanto riguarda gli altri azzurri, assente Peter Fill che ha preferito rinunciare dopo la caduta di ieri in discesa in cui comunque non ha riportato danni, Matteo Marsaglia è 12° a 0.71, Christof Innerhofer 22° a 1.30. Più indietro Emanuele Buzzi, 29° a 0,1.56. La gara è partita con 1 ora di ritardo a causa di una abbondante nevicata sul tracciato.

 “Era una gara veramente difficile da capire, c’erano dei tratti dove il terreno era più lavorato, altri meno. Io comunque ho provato ad attaccare come al solito – è il commento di Paris -. Forse nella parte bassa non ho rischiato molto, visto il tempo che è riuscito a fare Max Franz, ma sono riuscito a salire per la prima volta sul podio qui a Beaver Creek e sono molto contento. Tante volte ci ero arrivato vicino, ma mai ero riuscito a salirci. Oggi sono insieme ai norvegesi e sono molto soddisfatto”

In campo femminile, l’austriaca Nicole Schmidhofer fa il bis e, in 1’47″68, vince anche la discesa seconda discesa di Lake Louise dopo il successo in quella di ieri. Alle sue spalle la connazionale Cornelia Huetter in 1’48″12 e la svizzera Michelle Gisin in 1’48″15. Migliore azzurra la giovane altoatesina Nicol Delago che, a sorpresa, si è classifica al quinto posto, con un ritardo di 73 centesimi, che le vale il miglior risultato in carriera a 22 anni. Poi, Nadia Fanchini, 7/a in 1’48″63; buona prova anche per la gigantista Federica Brignone, con il 16/o tempo in 1’49″48.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi