Serie C, violazioni Covisoc: -11 alla Lucchese, penalizzati altri dieci club


ROMA – Undici club di Lega Pro sono stati puniti con punti di penalizzazione, da scontarsi nella corrente stagione, da parte del Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare, a seguito di violazioni Covisoc. E’ stato prosciolto invece il Lecce in serie B, Nel dettaglio sono state sanzionate con 11 punti di penalizzazione la Lucchese, 8 per il Matera, 3 per il Cuneo, 2 per il Monopoli e 1 per Siracusa, Juve Stabia, Pro Piacenza, Rende, Trapani, Triestina e Arzachena. Inoltre ammende e squalifiche sono state inflitte anche ai rispettivi dirigenti.

COME CAMBIANO LE CLASSIFICHE DOPO LE PENALIZZAZIONI – Queste le nuove classifiche di serie C alla luce delle penalizzazioni:
GIRONE A: Piacenza 16 punti; Arezzo 15; Carrarese, Pisa 14; Alessandria, Juve U23, Olbia 11; Pro Vercelli, Pontedera 10; Cuneo (-3) e Pro Piacenza (-1) 9; Novara, Pro Patria 7; Arzachena (-1), Gozzano, Pistoiese, Siena 5; Entella 3; Albissola, Lucchese (-11) 2.
GIRONE B: Pordenone 18 punti; Fermana 17; Vicenza 16; Triestina (-1), Feralpisalo’, Imolese, Monza, Sudtirol 14; Teramo 13; Ravenna, Vis Pesaro 12; Giana Erminio 10; Ternana 9; Gubbio, Rimini 8; Fano, Sambenedettese 7; VirtusVecomp 6; Albinoleffe, Renate 5.
GIRONE C: Trapani (-1), Juve Stabia (-1) 18 punti; Rende (-1) 17; Catania, Vibonese 14; Casertana 12; Cavese, Sicula Leonzio 11; Catanzaro 10; Potenza, Virtus Francavilla, Bisceglie 9; Reggina, Monopoli (-2) 8; Rieti 7; Siracusa (-1) 5; Paganese 2; Viterbese 0; Matera (-8) -4.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi