Sisma,certezze per vita Castelsantangelo – Cronaca


(ANSA) – CASTELSANTANGELO SUL NERA (MACERATA), 27 AGO –
“Certezze normative affinché si ricostruisca”, “agevolazioni
fiscali e servizi” per far restare la popolazione in un paese
con un’età media di 60 anni e far tornare altri con turismo e
seconde case, o “il futuro è segnato”. E’ il grido d’allarme del
combattivo sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci
che da tre anni denuncia gli eccessi di burocrazia, carenza di
attenzione per i piccoli Comuni marchigiani e mancanza di
certezze per far sopravvivere al sisma il suo paese di montagna
del Maceratese al confine con l’Umbria. Il terremoto ha
distrutto il 98% delle case di Castelsantangelo, lasciando
dietro di sé distruzione, sfollati e incertezza.
Colpito dalle scosse del 24 agosto 2016, il paesino in cui –
ricorda il sindaco – nel 480 in frazione Nocria Abbondanza
Reguardati diede alla luce San Benedetto patrono d’Europa e
Santa Scolastica, fu epicentro degli eventi sismici del 26 e del
30 ottobre in cui si sprigionò una magnitudo 6,5.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi