Spot in sala, più impatto sul pubblico – Tv


(ANSA) – MILANO, 31 GEN – Al cinema si vede e ascolta senza
annoiare, ha più impatto e, soprattutto, invoglia maggiormente
all’acquisto. In un momento in cui la vera sfida per la
pubblicità è raggiungere lo spazio mentale del proprio target,
con l’attenzione che dura pochi secondi poi si ‘skippa’ o cambia
canale, il cinema potrebbe diventare uno dei media pubblicitari
più interessanti del futuro. Lo rileva un’indagine commissionata
da FCP-Associnema (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità)
all’agenzia Kantar Millward Brown, che ha preso in
considerazione diversi Paesi europei, tra cui l’Italia, per un
totale di 347 campagne.
   
L’interesse dell’analisi, precisa Fcp-Associnema, ha unito
per la prima volta DCA-Digital Cinema Advertising, Moviemedia,
Rai Pubblicità, le tre concessionarie che rappresentano la
pressoché totalità del mercato pubblicitario cinematografico
italiano (438 complessi, 2.400 Sale, 84,0% degli spettatori
complessivi).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi