Stagione in viaggio per Teatro Caffeina – Teatro


(ANSA) – ROMA, 25 OTT – Ernico Loverso tra i versi di Ovidio
e Vinicio Marchioni nella poesia di Dino Campana. Ma anche
Eugenio Allegri con il Novecento di Baricco, Ugo Pagliai e
Manuela Kustermann in Dopo la prova di Bergman, La merda, ormai
piccolo cult di Christian Ceresoli. Tra grandi classici e
contemporaneo, il Teatro Caffeina di Viterbo inaugura la sua
seconda stagione, tutta sul tema del viaggio.
”Il teatro stesso è un viaggio – spiega la direttrice artistica
Annalisa Canfora – Un viaggio di conoscenza per chi lo fa e per
chi lo guarda. In questa stagione – dice – avevo una parola che
mi guidava nelle scelte: andare. Andare oltre, spingere la porta
un po’ più in là. Così si è costruita la mappa di bordo, un
percorso reale e immaginifico di temi, poetiche, stili,
estetiche”.
   
In tutto, 16 titoli, che dopo il concerto degli Avion Travel del
26/10, parte ufficialmente il 17/11 con Mario Incudine in Mimì
Da Sud a Sud sulle note di Domenico Modugno, regia Moni Ovadia e
Giuseppe Cutino

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi