‘Storia in piazza’, si parla di Utopia – Libri


(ANSA) – GENOVA, 30 MAR – Tommaso Moro, gran cancelliere
dell’Inghilterra di Enrico VIII, si è inventato il nome pensando
a una società ideale e perfetta: era un’isola, Utopia. Ou-tòpos,
il non luogo. Palazzo Ducale, a Genova, con la sua rassegna ‘La
storia in piazza’ (da giovedì 4 a domenica 7 aprile) non poteva
non parlarne, soprattutto in tempi come questi, dove la bella
utopia combatte nei cuori di alcuni una battaglia persa contro
il becero e snaturato ‘buonsenso’ dei più. Intanto diciamo:
utopia è concetto negativo o positivo? E come la si traduce
questa parola antica, con la parola ‘sogno’? illusione? E’,
l’utopia, un ideale oppure non lo è? In molti, in questa
edizione di ‘La Storia in piazza’ tenteranno di concretizzare un
concetto che corpo non ha e non avrà mai. Il primo a farlo sarà
Luciano Canfora. Proprio lui, autore nel 2014 di ‘La crisi
dell’utopia. Aristofane contro Platone’, aprirà l’evento il 4
aprile alle 18.15 con la sua lectio sul ‘Cosmopolitismo’.
   
Giornata densissima, la prima, perché dopo Marco Salotti e i
suoi ‘Bolscevichi su Marte’, alle 21 Luca Bizzarri, presidente
di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Walter Lapini,
Margherita Rubino e Federico Tiezzi discuteranno di ‘Le città
impossibili’. Fino al giorno della chiusura si alterneranno in
molti (la mattina per le scuole, il pomeriggio per tutti) per
discutere di Utopia. E alla fine vi siete fatti un’idea
dell’utopia come l’isola che non c’è, a rimettere tutto in
discussione torna una lectio di Luciano Canfora dal titolo ‘Il
futuro dell’Utopia’: perché una delle regole auree di ‘La Storia
in piazza’ è quella di far uscire dal bellissimo salone del
Maggior Consiglio il suo pubblico con più domande in testa di
quelle che aveva prima. E anche quest’anno, c’è da scommetterci,
questo fortunato obiettivo sarà raggiunto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi