Strage treni in Puglia,commemorazione – Cronaca


(ANSA) – BARI, 12 LUG – “Sono passati tre anni da quella
giornata tragica una giornata di cui ricordo le lacrime, il
calore, l’acciaio dei treni che si era aperto come scatolette di
latta. Io quel giorno ero a Roma, le notizie che arrivavano
erano sempre peggiori. Lasciai tutto per tornare, trovandomi
davanti al dolore di tanti amici e di tanti parenti che c’è
anche qui oggi”. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ricorda
così il disastro ferroviario che il 12 luglio del 2016, sulla
tratta tra Andria e Corato, causò la morte di 23 persone e il
ferimento di altri 50 passeggeri. Come ogni anno Decaro, con i
sindaci di Ruvo, Trani, Barletta, Modugno, Andria e Corato e il
vicepresidente del Consiglio regionale della Puglia, Peppino
Longo, ha incontrato i familiari delle vittime davanti alla
targa commemorativa nella piazza del stazione centrale di Bari
per un momento di raccoglimento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi