Sudan, nel Paese almeno 19 bambini uccisi e 49 feriti dal 3 giugno scorso



ROMA – Dal 3 giugno scorso in Sudan, almeno 19 bambini sarebbero stati uccisi e altri 49 feriti. A segnalare il forte impatto sui bambini e i giovani per le continue violenze e disordini nel Paese, è l’UNICEF soprattutto per l’uso eccessivo della forza che sembra sia avvenuto contro manifestanti pacifici. “Abbiamo ricevuto notizie di bambini detenuti – dice Henrietta Fore, direttore generale del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, con il mandato di tutelare i diritti di bambine, bambini e adolescenti – reclutati per partecipare ai combattimenti e vittime di abusi sessuali. Le scuole, gli ospedali e i centri sanitari sono stati utilizzati come obiettivi, saccheggiati e distrutti. Gli operatori sanitari sono stati attaccati solo perché facevano il proprio lavoro”.
 
Uno stato di cose che induce molti genitori a non far uscire di casa i propri figli, impauriti dalle violenze, dalle possibili molestie e dall’illegalità diffusa e impunita. A questo si aggiunge la carenza di acqua, di cibo e di medicine un po’ in tutto il paese, consizione che mette a rischio la salute e il benessere dei più piccoli. I bambini in Sudan stanno già portando il peso di decenni di conflitti, sottosviluppo cronico e scarsa capacità di governo. Nonostante tutto – sottolinea una nota dell’UNICEF – “di fronte a questa generale instabilità, il nostro lavoro  per i bambini in Sudan continua. Stiamo fornendo a milioni di bambini, compresi quelli sfollati o rifugiati, vaccini, acqua sicura, cure per la malnutrizione acuta grave e supporto psicosociale”.
 
“La violenza però deve terminare”. L’oranizzazione umanitaria chiede a tutti coloro coinvolti di proteggere i bambini sempre e tenerli lontani dai pericoli. Ogni attacco contro di loro, contro scuole o ospedali è una gravissima violazione dei diritti umani fondamentali. L’UNICEF, dunque, invita le autorità a consentire alle organizzazioni umanitarie di dare assistenza a coloro che ne hanno bisogno, anche attraverso l’accesso agli ospedali che sono off-limits o chiusi. “Mi unisco al Segretario generale delle Nazioni Unite – conclude Henrietta Fore – nell’esortare le parti a proseguire un dialogo pacifico e a riprendere i negoziati sul trasferimento del potere a un’autorità di transizione a guida civile. I bambini del Sudan vogliono la pace. La comunità internazionale deve assumere una posizione ferma a sostegno delle loro aspirazioni”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/solidarieta/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi