Svolta a Lodi, nuove linee guida – Cronaca


(ANSA) – LODI, 17 OTT – Dopo le proteste per il regolamento
del Comune di Lodi, che aveva di fatto estromesso circa 200
bambini dalle agevolazioni sul prezzo della mensa a scuola, la
giunta guidata dal sindaco leghista Sara Casanova ha varato le
nuove linee guida che in qualche modo ammorbidiscono i criteri.
   
Il regolamento infatti non prevede l’autocertificazione e per
molti stranieri è difficile reperire la documentazione che
accerti che non possiedono proprietà nel loro Paese d’origine.
   
Con le nuove linee guida, però, le maglie si allargano.
   
L’autocertificazione varrà se è accompagnata da una
dichiarazione resa dalla rappresentanza diplomatica che attesti
l’impossibilità per quel Paese di rilasciare le certificazioni
necessarie, o che attesti che la certificazione relativa ai beni
immobili e/o ai redditi è limitata soltanto a una porzione di
territorio. Nel caso dei Paesi che hanno sottoscritto la
convenzione dell’Aia, sarà valida un’apostille (certificazione
che convalida sul piano internazionale gli atti).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA










https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/cronaca_rss.xml

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi