Tante poltrone a Roma, sedia vuota a Bruxelles – Europe – Blog


Nel giorno in cui l’Italia, con i risultati delle amministrative, offre all’Europa un volto diverso, per non dire migliore, il governo Berlusconi continua a dare del Paese la peggiore raffigurazione possibile. Alla riunione dei ministri europei dell’Industria e della competitività (diventata con le nuove norme di governance economica un punto cruciale della politica dell’Unione) l’Italia non è stata capace di inviare un solo rappresentante del governo. Eppure, se anche i ministri fossero stati tutti occupati, c’era pur sempre da pescare nella pletora dei sottosegretari, recentemente rimpinguata da nove nuove poltrone. Eppure il Consiglio doveva discutere di misure di sostegno alle piccole e medie imprese, che dovrebbero essere in cima alle preoccupazioni del Governo italiano. Eppure l’Italia, oggi, doveva annunciare il ricorso contro la cooperazione rafforzata in materia di brevetto europeo: un’altra delle figuracce di questo governo sempre più isolato nell’Ue. Ma certo, se si continuano a disertare le riunioni comunitarie, il nostro isolamento non potrà che peggiorare.




http://bonanni.blogautore.repubblica.it/feed/

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi