Tennis, Wimbledon: l’erba è sempre più lenta, diminuisce il serve & volley


LONDRA – Se ne era parlato nella prima settimana: “L’erba è più lenta” aveva detto più di un tennista. Giunti al penultimo atto (siamo alle semifinali), si può tentare un’analisi più completa e sentenziare che sì, i giocatori hanno ragione. L’erba di Wimbledon (palline, atmosfera) è più lenta rispetto agli anni più recenti. Ne hanno discusso davvero tutti: Raonic pensa che sia l’erba, Nadal le palline. A prescindere dai motivi, i numeri confermano la percezione.

I dati relativi ai primi tre turni del torneo lo confermano palesemente: se l’anno scorso gli aces (le battute vincenti) furono del 10%, quest’anno sono scese all’8,5% negli uomini. Invece, per le donne, i dati restano sostanzialmente invariati. Per questo gli scambi medi si sono leggermente allungati, un +0,2% rispetto alla passata edizione. Magari i valori del 2019 sarebbero stati diversi, per dire, se ci fosse stato John Isner invece di Mikhail Kukushkin, al terzo turno e la velocità della superficie avrebbe potuto incidere sul risultato. Resta il fatto, comunque, che il torneo maschile ha confermato alla fine la classifica mondiale, con i primi tre in semifinale, mentre ancora una volta il tabellone femminile ha regalato l’imprevedibilità: tra le ultime quattro rimaste non c’è nessuna delle prime sei in classifica, e Barbora Strycova non è neppure testa di serie.

Infine un ultimo dato, più di riflessione che numerico: il gioco a rete è diminuito. Bella scoperta, direte: la tendenza va avanti da anni. Ma c’è chi ha voluto avanzare la ragione, oltre alle componenti tecnologiche delle racchette, delle corde e le modifiche dell’All England Club al manto erboso. Per il giornalista americano Joel Drucker la prima causa di cambiamento è dovuta all’ascesa del rovescio a due mani: “Nel maggio del 1999, 43 dei primi 100 giocatori del mondo avevano il rovescio a una mano. A giugno 2019, solo 15. Secondo Marc Kovacs, specialista in scienza dello sport e allenatore di tennis, la maggior parte dei giocatori in passato aveva un lato debole, solitamente il rovescio. L’avvento del rovescio a due mani ha completamente cambiato lo scenario: ora non c’è più un’apertura da poter sfruttare”. Vero? Falso?  


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Realizzazione, creazione, sviluppo siti web ed assistenza informatica Napoli


Realizzazione siti web ed assistenza informatica Napoli


Cartomanzia basso costo


Fabbro idraulico elettricista – Bologna, Ferrara, Parma, Modena


Assistenza caldaie Firenze

Fiorai Napoli, Fioristi Napoli, Fiori Napoli, Fioraio Napoli

Aste Online, Aste al centesimo Online, Aste al ribasso gratuite, Aste online Iphone

cartomanti al telefono

Cartomanzia Divina

Tarocchi decani

Casa dei cartomanti

Astrocartomanti

Studio sibille cartomanzia

Pronto intervento Fabbro, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto intervento elettricista, Modena, Bologna, Ferrara

Pronto Intervento idraulico, Bologna, Modena, Ferrara

Incantesimi e legamenti d’amore

Sitiwebs

Sviluppare siti internet

Websolutions

Cartomanti Roma

Cartomanti Napoli

Tarocchi amore futuro immediato relazione

Tarocchi del destino per single e della vita

Lettura tarocchi dell’amore

Studio Sibille Cartomanzia

Cartomanti Sibille

Consulti di cartomanzia

Cartomanzia Promozionale

Cartomanti Sensitive al telefono

Cartomanti Europei

Magia Rossa

Magia Bianca

Magia Nera

Sito web vetrina

Sito web per ristoranti

Realizzazione sito web e-commerce

Software aste al centesimo

Cartomanti al telefono

Tarocchi della zingara

Cartomanzia al telefono

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi